Luogo

Pontremoli
Pontremoli, MS, Italia
QR Code

Data

03 Apr 2020

Etichette

In Evidenza,
Regione Emilia-Romagna

The Abbots Way – La Via degli Abati

Con un pizzico di competitività, si potranno attraversare le colline e lasciarsi alle spalle le rocche e gli appennini.

Archiviata l’edizione 2019, The Abbots Way scalda i muscoli per arrivare preparata di fronte ai 125 km che dal 3 al 5 aprile 2020 costituiranno una sfida irresistibile per i runner richiamati dal fascino dell’Ultrarail sulla Via degli Abati.

Da Bobbio a Pontremoli, boschi e sterrati si susseguono su un percorso che attira ogni anno centinaia di corridori da tutta Italia. E non solo.

Descrizione del percorso

Il cammino, da Pontremoli a Bobbio, è lungo complessivamente 126,5 km. Una possibile suddivisone in tappe, tenendo presente i luoghi di pernottamento, si può conoscere andando sul sito della Via degli Abati oppure leggendo sotto:
1^ tappa: Pontremoli – Borgotaro – km 31
2^ tapp
a: Borgotaro a Bardi – km 35
3^ tappa: Bardi a Farini d’Olmo – 30,5
4^ tappa: Farini d’Olmo a Bobbio – 30 km

Perchè intraprendere il Cammino ?

Ecco alcuni buoni motivi:
– Scoprirai l’Appennino nella sua parte più naturale ed  incontaminata;
– Trovererai storia e cultura;
– Trovererai buona cucina e ospitalità genuina;
– Camminerai quasi esclusivamente su sentieri, mulattiere e  carrarecce.

Cenni storici
Il percorso della via Francigena che oggi conosciamo è quello descritto nel suo diario di viaggio dall’Arcivescovo Sigerico, nel ritorno da Roma verso Canterbury tra il 990 e il 994. Giunto a Pontremoli e dovendo attraversare l’Appennino, Sigerico scelse la via del passo della Cisa (Monte Bardone), che consentiva di raggiungere, disegnando un ampio arco, le città della pianura (Fidenza, Piacenza, Pavia).
Esisteva tuttavia anche un altro percorso, più antico, che passava attraverso i monti ed era praticato sin dal VII secolo soprattutto da chi viaggiava a piedi, quale tragitto più breve da Pavia a Lucca e verso Roma, transitando per Bobbio, Bardi, Borgovalditaro e infine Pontremoli.
Il percorso, utilizzato già dai sovrani longobardi prima della conquista della Cisa, controllata dai bizantini, toccava anche l’abbazia di Bobbio, nel cuore dell’Appennino, dove i pellegrini diretti a Roma e provenienti dalla Francia e dalle Isole Britanniche passavano a venerare le spoglie di San Colombano (+615), grande abate irlandese e padre, con San Benedetto, del monachesimo europeo. (Per questo tanto a Pavia che a Lucca esisteva già in età longobarda un hospitale di San Colombano). Il tragitto era parimenti seguito dagli abati di Bobbio per andare a Roma presso il pontefice, da cui l’abbazia direttamente dipendeva.
Ancora oggi questo storico percorso, denominato ora “Via degli abati” (o “Francigena di montagna”), che attraversa i valichi e le verdi vallate dell’Appennino toccando i centri medievali di Bobbio, Bardi, Borgovalditaro e Pontremoli, lontano dal traffico stradale e dall’afa della pianura, rappresenta una suggestiva variante per i viandanti della Francigena, specialmente durante la stagione estiva.

The event is finished.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione, ne accetterai l'utilizzo.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi