Tra i monumenti più suggestivi del patrimonio artistico italiano, riconosciuta nel 1998 patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, la Certosa di San Lorenzo a Padula (Sa) conta circa 350 stanze ed occupa una superficie di 51.500 m² di cui 15.000 impegnati solo dal chiostro, il più grande del mondo. Ex monastero, fu iniziata nel 1306 per volere di Tommaso Sanseverino, conte di Marsico e signore del Vallo di Diano, e la costruzione proseguì fino al ‘700.

Seconda solo alla Certosa di Grenoble in Francia, la struttura della Certosa di San Lorenzo segue gli impianti classici delle certose, con luoghi destinati al lavoro e luoghi destinati alla contemplazione: il chiostro grande, che con i suoi 15.000 mq è tra i più grandi d’ Europa,  la biblioteca, dove è ancora possibile ammirare il pavimento fatto da mattonelle in ceramica vietrese, la Cappella decorata con marmi preziosi, la cucina, le cantine, le lavanderie ed i campi limitrofi dove venivano coltivati i frutti della terra per il sostentamento dei monaci.

Da non perdere anche la corte esterna, il Chiostro della Foresteria, la Chiesa, e, vicino alle cappelle laterali, la Sala del Capitolo, ricca di stucchi settecenteschi.

Ecco le info utili per organizzare la vostra visita al complesso

Ingresso: casa alta e parco: 6,00 €; casa bassa, casa alta e parco: 8,00 €; certosa e musei civici: 10,00 €; Riduzione casa alta e parco: 3,00 €; casa bassa, casa alta e parco: 4,00 €; certosa e musei civici: 5,00 €, in caso di chiusura o gratuità della certosa
Giorni e orario apertura: Mercoledì-Lunedì 9.00-19.30 (ultimo ingresso 18.45) Chiusura settimanale: Martedì; Orario biglietteria: 9.00-19.00; Prenotazione: Nessuna

 

previous arrow
next arrow
Slider

Photo Copertina @mannic-photograph